Finalità del progetto

 

Il progetto intende proporre azioni efficaci di insegnamento/apprendimento nell’ambito delle STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics): attraverso quattro sport significativi quali sci, nuoto, pattinaggio sul ghiaccio e vela si cercherà di osservare e sperimentare leggi fisiche, proprietà chimiche, biologiche ed approfondire l’aspetto matematico ed ingegneristico in luoghi non convenzionali.

Il progetto coinvolge un numero limitato di studenti (circa 60) delle scuole superiori di Piemonte e Liguria, i quali parteciperanno in modo diretto alle attività sportive e che si renderanno disponibili a divulgare attraverso mostre, filmati e conferenze all’interno delle loro scuole, i risultati e le metodologie applicate, coinvolgendo in questo modo circa 2000 ragazzi.

Tutte le attività sportive ubbidiscono alle leggi della fisica ed utilizzano materiali e tecnologie avanzati: attraverso lo studio delle tecnologie e la visita ai luoghi in cui queste vengono progettate e prodotte, si cercherà di rendere più consapevole l’utilizzo delle attrezzature sportive creando nel contempo un collegamento con il mondo della ricerca e dell’industria sul territorio.

Se l’attività sportiva a livello amatoriale può essere fatta per divertimento e in modo approssimato, qualunque attività a livello invece agonistico richiede un attento studio delle leggi della fisica, della chimica, della biologia e della matematica coinvolte, al fine di ottimizzare il gesto atletico.

Troppo spesso le materie scientifiche vengono, soprattutto nei licei, relegate all’aula o al più al laboratorio, perdendo così l’importanza che queste materie hanno nella gestione della vita di tutti i giorni, in particolare di quella sportiva. Con questo progetto a tal fine si intende collegare la didattica alla quotidianità, dando ad esempio uno spazio significativo all’educazione alimentare e alla salute dello sportivo.

Finalità principale è quindi quello di presentare discipline spesso vissute come ostiche e astratte dagli studenti, a partire da osservazioni e applicazioni del mondo reale in un ambito particolarmente ludico quale è l’ambiente sportivo.